il Tecnico acusticoing. Martino Greco
AREA CLIENTI

NUOVO INCARICO

Inserisci informazioni incarico
FORUM
Forum acustica
Domande e Risposte
CALCOLI
Calcoli decibel dB rumore
Calcoli con i decibel
WEBMASTER

Amianto 16000 mesoteliomi maligni

Pubblicato il: 05 Gen 2013

ing. Martino Greco

Organizzata dai ministeri della Salute, dell’Ambiente e del Lavoro e Politiche Sociali, in accordo con l’Università Ca’ Foscari e la Fondazione Giorgio Cini di Venezia e il contributo di INAIL, si è tenuta la 2a Conferenza Governativa sulle Patologie Asbesto-correlate. Il fine era di discutere dell’emergenza amianto che investe il nostro paese e di valutare le iniziative da perpetuare per organizzare un Piano nazionale sull’Amianto. Durante lo svolgimento della Conferenza è stato presentato il 4° Rapporto del Registro Nazionale dei Mesoteliomi (ReNaM) ne è emerso che nel corso di 15 anni (dal 1993 al 2008) i mesoteliomi maligni sono quasi 16.000. Il rapporto conferma le previsioni fatte qualche anno fa, il dato fondamentale è che vi è un’attenuazione del ritmo di crescita della malattia che promette nei prossimi anni ad un assestamento della patologia. I dati preoccupanti arrivano dall’estero, di fatto l’uso dell’amianto è proibito in un minoranza di paesi. Secondo l' OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sono circa 125 milioni le persone esposte all'amianto nei luoghi di lavoro e 90mila i decessi all’anno nel mondo correlati al mesotelioma. Ad esempio in economie emergenti quali: India, Brasile e Cina non vi sono limitazioni all’uso dell’amianto e l’esposizione dei lavoratori, come della popolazione, a questa sostanza cancerogena non controllata ne tanto meno prevenuta. In occasione dell’evento dal portale dell’INAIL è possibile visualizzare il Registro Nazionale Mesoteliomi e gli atti della Conferenza insieme ad altra documentazione utile per conoscere e riconoscere l’amianto e valutarne il rischio ad esso correlato.