Ing. Martino Greco
Contatti
I nostri servizi
Scopri tutti i nostri servizi

Approfondimenti
Le tematiche principali
viste più da vicino

CALCOLI
Calcoli di acustica
> Somma di livelli di pressione sonora
> Calcolo del livello equivalente
> Conversione dei decibel
> Calcolo della propagazione sonora
> Frequenza e lunghezza d'onda
> Esposizione Giornaliera al Rumore

Normativa
Sezione dedicata alle norme vigenti nel settore Ambiente e Sicurezza

Domande e Risposte
Domande e Risposte

Notizie
Le ultime evoluzioni in costante aggiornamento

Moduli impatto acustico
Elenco della modulistica utile nel settore dell'acustica

Corsi di formazione
Sicurezza Agenti Fisici

Tavole Zonizzazione Municipi Roma
Scarica le Tavole della Zonizzazione Acustica del Territorio di Roma

Modello AR 1 per B&B, casa vacanze e affittacamere




18 Apr 2013

di ing. Martino Greco
Per poter avviare una nuova attività di Bed & Beakfast o di affittacamere o di casa vacanze è necessario consegnare al Comune, tra le altre cose, anche la documentazione relativa al rispetto dei limiti acustici. La documentazione consiste nel cosiddetto modello AR 1 il quale attesta che il nuovo esercizio non supera i limiti di rumore previsti dalla normativa vigente. Nello specifico la normativa di cui si parla è la Legge Quadro sull'inquinamento acustico Legge n. 447 del 26 ottobre 1995 con i suoi decreti attuativi D.P.C.M. del 14 novembre 1997 "Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore" e D.P.C.M. del 16 marzo 1998 "Tecniche di rilevamento e di misurazione dell'inquinamento acustico".
Il Tecnico Competente in Acustica effettua un certo numero di misurazioni fonometriche e redige una relazione tecnica che certifica il rispetto o il superamento dei limiti di legge. Tale relazione tecnica va allegata al modello AR1 e consegnata al Comune.


Le attività obbligate a presentare questo tipo di valutazione di impatto acustico mediante il modulo AR1 sono:
- Bed & Breakfast
- Casa vacanze in forma imprenditoriale
- Affittacamere
- Casa per ferie
- Casa vacanze in forma non imprenditoriale(*)

(*)Le case vacanze sono immobili arredati per l'affitto ai turisti, esclusa la somministrazione di alimenti e bevande, nonchè, di offerta di servizi centralizzati, nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validità non inferiore a tre giorni e non superiore ai tre mesi consecutivi, gestiti in forma imprenditoriale o non imprenditoriale. La differenza tra casa vacanze in forma imprenditoriale ed in forma non imprenditoriale è la seguente: la forma non imprenditoriale si può attuare per massimo due case e con gestione di tipo occasionale (lunghi periodi di non esercizio).
Scarica il Modello AR 1