Ing. Martino Greco
Contatti
I nostri servizi
Scopri tutti i nostri servizi

Approfondimenti
Le tematiche principali
viste più da vicino

CALCOLI
Calcoli di acustica
> Somma di livelli di pressione sonora
> Calcolo del livello equivalente
> Conversione dei decibel
> Calcolo della propagazione sonora
> Frequenza e lunghezza d'onda
> Esposizione Giornaliera al Rumore

Normativa
Sezione dedicata alle norme vigenti nel settore Ambiente e Sicurezza

Domande e Risposte
Domande e Risposte

Notizie
Le ultime evoluzioni in costante aggiornamento

Moduli impatto acustico
Elenco della modulistica utile nel settore dell'acustica

Corsi di formazione
Sicurezza Agenti Fisici

Tavole Zonizzazione Municipi Roma
Scarica le Tavole della Zonizzazione Acustica del Territorio di Roma

Livello equivalente LAeq








Questa sezione è dedicata ad una piccola utility di calcolo che permette di ricavare il livello equivalente di rumore a partire dai livelli di pressione sonora dei singoli intervalli di tempo

Istruzioni:
1) Inserisci il livello di pressione sonora di ogni intervallo nell'appposito riquadro
2) Inserisci la durata di ogni intervallo nell'appposito riquadro
3) Premi il pulsante "Calcola"

Calcolo del livello equivalente

Lp1Lp2Lp3Lp4Lp5Lp6
(db)(db)(db)(db)(db)(db)
T1T2T3T4T5T6
(min)(min)(min)(min)(min)(min)



Questa semplice utility di calcolo, molto spesso ricercata da chi opera nel settore dell'acustica, ci permette di comprendere il significato del Livello equivalente continuo ponderato LAeq.
Il Livello equivalente è la media integrata nel tempo del livello di pressione sonora. Definisce dunque un valore univoco descrittivo della rumorosità complessiva. Diversamente invece il Livello di pressione sonora è indicativo della rumorosità istante per istante. Dunque il primo, all'aumentare del tempo di misura, tende a diventare costante; il secondo è in continuo mutamento. Nella seguente figura, che mostra la Time History di una comune misurazione fonometrica, tutto ciò può essere facilmente visualizzato. La Time History è un grafico che rappresenta l'andamento del livello di rumore nel tempo. La linea blue rappresenta il livello di pressione sonora istantaneo, la linea rossa rappresenta il Livello equivalente.

Supponiamo di voler caratterizzare la rumorosità di un determinato ambiente di indagine. Il rumore di certo non avrà sempre costantemente la stessa intensità. Immaginaniamo però che in questo luogo vi siano tre lavorazioni principali molto rumorose e che si susseguano. Come visto nella pagina relativa alla somma di livelli di pressione sonora, un rumore molto più intenso di tutti gli altri presenti equivale alla intensità complessiva. Dunque si può dedurre che la rumorosità complessiva dell'ambiente di indagine sia data esclusivamente prima da una lavorazione, poi dalla successiva ed infine dall'ultima lavorazione. Nel caso non si potesse effettuare una rilevazione fonometrica durante tutta la giornata lavorativa, è possibile misurare alcuni minuti di ciascuna delle tre fasi di lavorazione. Otterremmo tre livelli di pressione Lp1, Lp2, Lp3. Conoscendo le durate T1, T2, T3 delle lavorazioni, per mezzo della formula seguente (su cui si basa l'utility di calcolo soprastante), otterremo lo stesso risultato.

Una peculiarità delle leggi dell'acustica, dovuta alla presenza dei logaritmi all'interno delle formule, si riscopre nel fatto che singoli eventi di elevata rumorosità, anche se di durata ridotta rispetto al resto del tempo di misura, diventano decidivi ai fini del valore finale del Livello equivalente. In poche parole una intera misura a bassi livelli di rumore può essere facilmente sfalsata da un singolo evento molto rumoroso, poichè il livello equivalente ne risente sensibilmente.